Logo
Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
logo menu
 
03/05/2022
Scoperta archeologica in via Luigi Tosti, rinvenuto un colombario
Valeria Laeta visse 13 anni e 7 mesi. Un’iscrizione in marmo bianco restituisce la storia di una ragazza vissuta, secondo i primi accertamenti, nel II secolo d.C. 
Nel corso di lavori di risanamento idrico di Acea Ato2, assistiti da archeologi su prescrizione della Soprintendenza, in via Luigi Tosti è tornato alla luce un edificio funerario che faceva parte della necropoli della via Latina. Ad appena due metri di profondità rispetto al piano stradale attuale è stato rinvenuto un colombario di piccole dimensioni, probabilmente ipogeo, al cui interno sono stati ritrovati oltre all’ara funeraria dedicata alla giovanissima Valeria, frammenti di sarcofago in marmo bianco con una decorazione a bassorilievo con una scena di caccia. L’edificio è apparso fortemente danneggiato forse dagli interventi di urbanizzazione degli anni ’30 del Novecento.
Lo scavo è stato curato dalla Soprintendenza Speciale di Roma, diretta da Daniela Porro, con la direzione scientifica di Angelina De Laurenzi e condotto dalla società Archeo di Fabio Turchetta.
Foto: Fabio Caricchia






 
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2022
Ministero della cultura

Privacy Policy >
Crediti >