Logo
Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
logo menu
 
04/11/2022
Il restauro e la ricomposizione del monumento a Luca Olstenio
 
Sarà presentato domani, 4 novembre, alle ore 19.00 nella chiesa di Santa Maria dell'Anima la ricomposizione e il restauro del monumento funebre di Luca Olstenio, tra gli intellettuali più importanti del Seicento a Roma. 
Il complesso intervento nasce dal ritrovamento del medaglione allegorico al Museo e Real Bosco di Capodimonte che ne ha concesso la ricollocazione nel suo luogo d'origine. 
Infatti, la tomba, realizzata su progetto dello stesso Olstenio e da Antonio Giorgetti, è un esempio dell'arte allegorica barocca composta da una elegante struttura in marmi policromi e da medaglioni bronzei che vennero asportati durante gli anni della Repubblica Romana e sostituiti da copie in gesso dipinto dal momento che gli originali si ritenevano dispersi. Fino a quando, il bassorilievo in bronzo non è stato ritrovato nel Museo e Real Bosco di Capodimonte. 
A presentare il complesso intervento saranno Michael Max, rettore del collegio di Santa Maria dell'Anima, Daniela Porro, Soprintendente Speciale di Roma e Alessandro Mascherucci architetto della Soprintendenza Speciale di Roma.
Alla ricomposizione e al restauro oltre al museo partenopeo hanno collaborato la Soprintendenza Speciale di Roma che ha curato la direzione scientifica dei lavori, il Pontificio Istituto di Santa Maria dell'Anima che ha finanziato il progetto a cui hanno concorso la Direzione Generale Musei e le Gallerie di Arte Antica di Roma. Le delicate operazioni di ricollocazione del medaglione e del restauro dell'intero monumento sono state condotte dalla restauratrice Maria Rosaria Di Napoli con la guida dell'architetto Alessandro Mascherucci della Soprintendenza Speciale di Roma
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2022
Ministero della cultura

Privacy Policy >
Crediti >