Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
 
28/09/2020
GEP 2020, una due giorni di eventi ben riuscita
Anche in questa edizione 2020 così particolare tra misure di prevenzione anti-CoVid e maltempo, la Soprintendenza Speciale di Roma ha aderito alle Giornate Europee del Patrimonio.
Due giorni di visite guidate, aperture straordinarie, iniziative per adulti e bambini, spettacoli e eventi digitali, il tutto in sicurezza.
La macchina organizzativa promossa dalla Soprintendenza Speciale di Roma, diretta da Daniela Porro, con la partecipazione di Coopculture ha permesso di offrire momenti culturali a cui il pubblico ha risposto con interesse, malgrado il maltempo non abbia dato che pochi momenti di tregua.
Dopo oltre sei mesi di chiusura, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno riaperto le porte il Museo della Via Ostiense, con visite libere contingentate, l’Arco di Malborghetto e la Villa di Livia, siti diretti da Marina Piranomonte con Maurizio Pinotti, con visite guidate a cura di Barbara Ciarrocchi e Fulvia Polinari.
Sabato 26 settembre alle 18.00 le Terme di Caracalla, dirette da Marina Piranomonte, si sono animate di favole e magia in omaggio a Gianni Rodari. L’evento, realizzato in collaborazione con Electa e Einaudi Ragazzi, ha regalato al pubblico un momento di grande suggestione con tre appuntamenti in cui scienza, immaginazione e creatività si sono intrecciati parlando un linguaggio adatto a tutti piccoli e grandi.
Alle 19.00 l’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme si è illuminata nuovamente per accogliere i gruppi di visitatori che hanno potuto immergersi tra le storie antiche del sito guidati dalla responsabile del sito Anna De Santis e vivere una serata alla corte dei Severi e di Elena.
Domenica ancora visite guidate a Villa di Livia e Arco di Malborghetto e ancora un’apertura d’eccezione del Museo della via Ostiense dove il pubblico è stato accolto in modo impeccabile dal personale della Soprintendenza Speciale. Nel pomeriggio, la pioggia battente ha fermato i gruppi di appassionati che hanno trascorso “Un giorno alla corte imperiale” nell’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme.
Evento speciale delle Giornate Europee del Patrimonio è stata l’apertura straordinaria del Drugstore Museum in via Portuense. Nell’arco dei due giorni si sono susseguite visite guidate a cura del responsabile del sito Alessio De Cristofaro. E la serata di sabato è stata un successo con lo spettacolo evento “Donne con le penne” interpretato da Elisabetta De Palo e Gigliola Porzi. Per la prima volta, vista la necessità di contingentare gli ingressi, il reading è stato trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della Soprintendenza Speciale di Roma.
E per finire un evento digitale: “Le ossa raccontano”, una visita virtuale al museo La Polledrara di Cecanibbio.
Una due giorni intensa, in cui dopo tanti mesi, i visitatori, romani e non, sono tornati ad animare i siti archeologici e ad essere protagonisti della proposta culturale della Soprintendenza Speciale di Roma.
Il lavoro dietro le quinte del personale tutto della Soprintendenza Speciale ha permesso di dare uno slancio nuovo alle Giornate Europee del Patrimonio in questa significativa edizione 2020.
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >