Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
 
26/09/2020 - 27/09/2020
Le ossa raccontano. Il Museo Paleontologico de La Polledrara di Cecanibbio
 
Una visita virtuale di libero accesso per entrare e conoscere l’eccezionale storia de La Polledrara. Per le Giornate Europee del Patrimonio la Soprintendenza Speciale di Roma promuove un percorso virtuale per entrare in un sito unico. Il giacimento venne individuato nel 1984 nel corso del progetto di ricognizione delle presenze preistoriche e protostoriche del territorio di Roma promosso dalla Soprintendenza Archeologica di Roma.
Lo scavo iniziato nel 1985 è stato completato nel 2014; il giacimento è stato musealizzato ed è aperto al pubblico su prenotazione. Il giacimento racconta ai suoi visitatori una storia antica di più di 300.000 anni.
Esattamente nel luogo dove furono individuate, la struttura accoglie e protegge alcune migliaia di resti di fauna, associati a strumenti in selce e osso. I resti faunistici sono riferibili essenzialmente a grandi mammiferi, con prevalenza di elefante antico (Palaeoloxodon antiquus), bue primigenio (Bos primigenius) e cervo elafo (Cervus elaphus), più rari il bufalo d’acqua europeo, il rinoceronte, la lepre.
La presenza umana è documentata oltre che dai numerosi strumenti, anche dalle tracce di macellazione e fratturazione intenzionale delle ossa e dalla presenza di un molare deciduo riferibile a Homo heidelbergensis. L’interesse scientifico del giacimento e la sua importanza per la ricostruzione delle fasi più antiche del popolamento e delle caratteristiche paleo-ambientali del territorio di Roma ha determinato la necessità di preservare e valorizzare il deposito. Il progetto di musealizzazione dell’area, pensato per restituire alla collettività le testimonianze del proprio passato, è stato avviato nel 2000 e consente, attraverso l’ausilio di pannelli didattici e di fondali scenografici, collocati su due pareti interne dell’edificio, di riprodurre il paesaggio antico, di approfondire la storia del giacimento e l’evoluzione dell’ambiente in questo settore del territorio di Roma.
Il video è a disposizione dell’utenza sabato 26 e domenica 27 settembre sul canale YouTube della Soprintendenza:
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >