Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
 
03/04/2020
La Soprintendenza Speciale apre sui social i luoghi della cultura - Villa di Livia
“La Soprintendenza Speciale di Roma ha iniziato una campagna per offrirvi i suoi luoghi della cultura a casa, dove in questo momento, è importante restare”, sono queste le parole della Soprintendente Speciale Daniela Porro per presentare un ulteriore tassello di #SoprintendenzAperta, i video-racconti (guarda il video).
La prima tappa del percorso di visite virtuali è a Villa di Livia insieme a Marina Piranomonte, responsabile del sito archeologico legato alla figura affascinante di Livia, la terza moglie di Augusto. Della sua vicenda hanno scritto i principali autori del suo tempo da Cassio Dione a Svetonio passando per Plinio il Vecchio.
Livia, emblema delle virtù muliebri e donna straordinariamente forte, conobbe Ottaviano nel 39 a.C., all’età di 19 anni, entrambi erano giá sposati e lei era incinta del marito. Il loro amore fu travolgente e, dopo i rispettivi divorzi, si sposarono appena pochi giorni dopo la nascita di Druso. Rimasero uniti per 51 anni. Livia morì ultranovantenne, un record per la sua epoca.
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >