Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
 
25/07/2021
Gabii, apertura speciale dell'area archeologica

 
La Soprintendenza Speciale di Roma, diretta da Daniela Porro, dal 25 luglio promuove una serie di aperture straordinarie per consentire ai tanti cittadini residenti sul territorio circostante e agli appassionati e ai curiosi di visitare i resti della città del Latium Vetus. Una iniziativa che si aggiunge alla rassegna Gabiinsieme, realizzata con il Municipio VI delle Torri e l’Università degli studi di Tor Vergata e dalla Soprintendenza Speciale.
Gabii vanta una storia avvincente, in cui si intrecciano le testimonianze di antiche fonti e i risultati degli scavi archeologici degli ultimi decenni e di quelli tutt’ora in corso, coordinati dalla Soprintendenza Speciale di Roma. L’area archeologica, diretta da Chiara Andreotti e Rocco Bochicchio, appare come un laboratorio di ricerca sul campo immerso in un paesaggio tipico dell’agro romano. I visitatori seguendo l’itinerario potranno approfondire il santuario di Giunone Gabina, l’area urbana, il cosiddetto Foro, le Terme, l’Arx e la cosiddetta regia e poi la chiesa di San Primitivo. Un viaggio attraverso i secoli che sarà possibile fare domenica 25 luglio dalle ore 9.30 alle 13.30 (ultimo ingresso alle ore 12.30). L’ingresso è completamente gratuito ed è consigliata la prenotazione scrivendo a: ss-abap-rm.gabii@beniculturali.it.
Indossate scarpe comode per questo viaggio nella storia, l’area archeologica di Gabii vi aspetta.

 
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >