Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
Il Giacomo Balla ritrovato, il restauro delle pitture del Bal Tic Tac



Con la supervisione della Soprintendenza Speciale di Roma, sono state riportate alla luce circa 80 metri quadri di pitture murarie, opera di Giacomo Balla. Si tratta delle superfici decorate superstiti della sala d’ingresso del Bal Tic Tac, il locale futurista fondato nel 1921, su iniziativa di Giuseppe Tommaso Marinetti, in via Milano. Tutte le decorazioni si credeva fossero andate perdute: i locali del primo piano, dove si trovava la sala da ballo, hanno, infatti, subito nel corso del Novecento numerose ristrutturazioni. Le pitture del piano terra si sono invece parzialmente salvate, coperte e nascoste da controsoffitti e carta da parati, da boiserie e strati di tinteggiatura successivi.
Le decorazioni, il cui restauro è già in corso, saranno lasciate nella loro posizione originale e in un prossimo futuro saranno accessibili al pubblico: i locali del ritrovamento diventeranno parte del Museo per l’educazione monetaria e finanziaria della Banca d’Italia, la cui apertura è prevista per la fine del 2021.
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >