Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
 
23/10/2018 - 03/03/2019
Architetture sonore di Alvin Curran alle Terme di Caracalla
Le Terme di Caracalla, con la loro impassibile maestosità che sfida i secoli, diventano lo scenario di un evento unico che supera il concetto di installazione e si apre visionariamente alla contemporaneità. Il musicista, compositore e artista statunitense alfiere della SoundArt, Alvin Curran, firma le Architetture sonore di OMNIA FLUMINA ROMAM DUCUNT – TUTTI I FIUMI PORTANO A ROMA. Circa 20 altoparlanti nascosti nelle pareti del Frigidarium e negli 8 pozzi di drenaggio delle Terme di Caracalla propagheranno l’opera sonora composta da una partitura digitale in continua evoluzione.
Dal 23 ottobre 2018 al 3 marzo 2019, una composizione sonora tornerà ad animare le grandi Terme di Caracalla. Un progetto site-specific ideato da Alvin Curran che ha spiegato: “I suoni che hanno animato le grandi Terme di Caracalla quasi 2000 anni fa non sono più udibili, ma le rovine stesse sono lì come un segno graffiante - una partitura architettonica - in attesa di essere trasformate in un suono, in una sinfonia universale”.
Sullo sfondo dei rumori ambientali di oggi si irradieranno i suoni di fiumi e corsi d'acqua, frammenti di voci umane in lingua latina, testi di poeti ed architetti dell'epoca e i versi di alcuni animali tra cui usignoli, cavalli, leoni e l’iconica lupa di Roma.
L’installazione sonora, primo esperimento di questo tipo in un sito archeologico conosciuto in tutto il mondo come le Terme di Caracalla, è stata promossa dalla Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma con Electa e curata da Ram Radioartemobile.

 
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >