Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
 
23/10/2018 - 13/01/2019
Architetture sonore di Alvin Curran alle Terme di Caracalla
Le Terme di Caracalla, con la loro impassibile maestosità che sfida i secoli, diventano lo scenario di un evento unico che supera il concetto di installazione e si apre visionariamente alla contemporaneità. Il musicista, compositore e artista statunitense alfiere della SoundArt, Alvin Curran, firma le Architetture sonore di OMNIA FLUMINA ROMAM DUCUNT – TUTTI I FIUMI PORTANO A ROMA. Circa 20 altoparlanti nascosti nelle pareti del Frigidarium e negli 8 pozzi di drenaggio delle Terme di Caracalla propagheranno l’opera sonora composta da una partitura digitale in continua evoluzione.
Dal 23 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019, una composizione sonora tornerà ad animare le grandi Terme di Caracalla. Un progetto site-specific ideato da Alvin Curran che ha spiegato: “I suoni che hanno animato le grandi Terme di Caracalla quasi 2000 anni fa non sono più udibili, ma le rovine stesse sono lì come un segno graffiante - una partitura architettonica - in attesa di essere trasformate in un suono, in una sinfonia universale”.
Sullo sfondo dei rumori ambientali di oggi si irradieranno i suoni di fiumi e corsi d'acqua, frammenti di voci umane in lingua latina, testi di poeti ed architetti dell'epoca e i versi di alcuni animali tra cui usignoli, cavalli, leoni e l’iconica lupa di Roma.
L’installazione sonora, primo esperimento di questo tipo in un sito archeologico conosciuto in tutto il mondo come le Terme di Caracalla, è stata promossa dalla Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma con Electa e curata da Ram Radioartemobile.

 
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >