Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
oppure su OK per continuare la navigazione
 
23/08/2019 - 29/09/2019
Al via le visite guidate serali alle Terme di Caracalla

Dal 23 agosto al 29 settembre, ogni venerdì e domenica, l’area archeologica delle Terme di Caracalla si illumina di nuove suggestioni dopo il tramonto.
I visitatori potranno immergersi in una atmosfera di grande fascino anche grazie all’evocativo sistema di illuminazione che rende ancora più maestose le vestigia del complesso monumentale. Il percorso di visita inizia in superficie percorrendo il corpo centrale delle Terme per poi proseguire  nei sotterranei. Qui, nel cuore tecnologico del complesso termale, è possibile ammirare la mostra di Fabrizio Plessi, allestita nella parte delle gallerie aperta al pubblico per la prima volta a giugno scorso, e proseguire ammirando i reperti dell’antiquarium e poi lasciarsi affascinare dal candido marmo della Mela reintegrata di Michelangelo Pistoletto.
Il percorso di visita termina con un gran finale: in occasione delle visite guidate serali è aperto al pubblico il Mitreo, uno dei più grandi della città di Roma e unico per la presenza della cosiddetta fossa sanguinis.
Le visite si terranno ogni venerdì e ogni domenica dal 23 agosto al 29 settembre.
Per partecipare è necessario prenotare la visita guidata attraverso il sito web www.coopculture.it e/o contattando il numero 06 39967702.
La visita guidata ha il costo di 20 euro, sono previste riduzioni per i bambini dai 6 ai 12 anni e per le persone con diversa abilità al costo di 18 euro, è gratuito l’accesso ai bambini al di sotto dei 6 anni.
La prenotazione è obbligatoria e gratuita fino ad esaurimento posti disponibili.
L'iniziativa è realizzata dalla Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma con Electa e Coopculture
Soprintendenza Speciale Archeologia
Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67 - Roma

Copyright 2016 - 2018
Ministero per i beni e le attività culturali

Crediti >